Sostegno film e lastre effetto coanda

Sostegno film e lastre effetto coanda

Il sostegno di film, il cosiddetto effetto coanda o comunque in genere il sostegno di un corpo tramite un flusso, è studiabile dalla rimor con la simulazione fluidodinamica. ù

In pratica invece di avere un film sostenuto tramite un sistema meccanico di rulli, si utilizza la forza dell’aria sul film o sul coil di lamiera al fine di poter far galleggiare il film o la lastra continua e al contempo generare un effetto di raffreddamento ma più in particolare di riscaldo del film.

Sono possibili diversi sistemi di soffiaggio e di sostegno, spesso utilizzati nei cosiddetti forni a galleggiamento dove il materiale viene fatto appunto galleggiare sostenuto da una serie di flussi.

Uno di questi sistemi è l’effetto coanda dove due flussi convergono verso il centro essendo inclinati e creano un particolare ‘riccilo’ d’aria che può sostenere anche corpi di un certo peso.

Altri sistemi sono invece eseguiti tramite flussi verticali distanziati che generano un sostegno del film o del coils.

La rimor simula la corretta uscita e geometria dell’ugello al fine di garantire una forza sufficiente a sostenere il fim che viene fatto transitare all’interno del cassone di scambio termico e di soffiaggio.

Il sistema può anche funzionare in verticale, con due serie di soffierie che convogliano l’aria al centro mantenendo il film o il coils in equilibrio al centro del tunnel di scambi

Il sostegno di film, il cosiddetto effetto coanda o comunque in genere il sostegno di un corpo tramite un flusso, è studiabile dalla rimor con la simulazione fluidodinamica. ù

In pratica invece di avere un film sostenuto tramite un sistema meccanico di rulli, si utilizza la forza dell’aria sul film o sul coil di lamiera al fine di poter far galleggiare il film o la lastra continua e al contempo generare un effetto di raffreddamento ma più in particolare di riscaldo del film.

Sono possibili diversi sistemi di soffiaggio e di sostegno, spesso utilizzati nei cosiddetti forni a galleggiamento dove il materiale viene fatto appunto galleggiare sostenuto da una serie di flussi.

Uno di questi sistemi è l’effetto coanda dove due flussi convergono verso il centro essendo inclinati e creano un particolare ‘riccilo’ d’aria che può sostenere anche corpi di un certo peso.

Altri sistemi sono invece eseguiti tramite flussi verticali distanziati che generano un sostegno del film o del coils.

La rimor simula la corretta uscita e geometria dell’ugello al fine di garantire una forza sufficiente a sostenere il fim che viene fatto transitare all’interno del cassone di scambio termico e di soffiaggio.

Il sistema può anche funzionare in verticale, con due serie di soffierie che convogliano l’aria al centro mantenendo il film o il coils in equilibrio al centro del tunnel di scambi