Motori raffreddati ad aria

Motori raffreddati ad aria

I motori con albero raffreddato ad aria si applicano per dissipare il calore proveniente dall’ambiente dove opera la parte trascinata dal motore (gir ante, ventola, elica)
Il raffreddamento avviene o mediante particolari dissipatori posti in rotazione sull’albero o mediante aria compressa.
Trovano applicazioni su ventilatori, agitatori per forni e trattamenti termici

I motori con albero raffreddato ad aria si applicano su potenze disponibili da 0,18KW a 37 KW, con velocità da 750 a 2900 giri /min, con applicazione con inverter

Le temperature di esercizio dei motori raffreddati ad aria vanno dai 150°C ai 750°C di ambiente interno di lavoro.
Sono disponibili calcoli per le velocità critiche e per il massimo carico trascinabile dall’albero motore.

Il dissipatore, solitamente costruito in alluminio, viene usato per disperdere il calore proveniente dall’ambiente bloccandone il flusso che altrimenti sarebbe diretto al motore. Proprio per questa sua funzione, viene montato tra il motore e il carico applicato(solitamente girante)ed è fornito di un’alettatura che meglio disperde il calore.

I motori con albero raffreddato ad aria si applicano per dissipare il calore proveniente dall’ambiente dove opera la parte trascinata dal motore (gir ante, ventola, elica)
Il raffreddamento avviene o mediante particolari dissipatori posti in rotazione sull’albero o mediante aria compressa.
Trovano applicazioni su ventilatori, agitatori per forni e trattamenti termici

I motori con albero raffreddato ad aria si applicano su potenze disponibili da 0,18KW a 37 KW, con velocità da 750 a 2900 giri /min, con applicazione con inverter

Le temperature di esercizio dei motori raffreddati ad aria vanno dai 150°C ai 750°C di ambiente interno di lavoro.
Sono disponibili calcoli per le velocità critiche e per il massimo carico trascinabile dall’albero motore.

Il dissipatore, solitamente costruito in alluminio, viene usato per disperdere il calore proveniente dall’ambiente bloccandone il flusso che altrimenti sarebbe diretto al motore. Proprio per questa sua funzione, viene montato tra il motore e il carico applicato(solitamente girante)ed è fornito di un’alettatura che meglio disperde il calore.